Crea sito

WAGNER e DANIELA D’ARMINIO

  • Marzo 10, 2019 at 1:25 am

NON SI AUTORIZZANO CONDIVISIONI
——————————————————

.
RECENSIONE CON RIME 
————————————

.
WAGNER e DANIELA D’ARMINIO

Sono SEMPRE d’accordo sul mio giudizio: sei un grande soprano!
Una tecnica e una maniera d’interpretazione stupende
che ricordano molto lo stile delmonachiano.
Il tuo timbro vocale è molto bello, forte; risplende.

In repertorio: Sansone e Dalila, Ortruda, Sieglinde, La Gioconda, …
la Tosca pucciniana di grande bellezza …
Ma c’è anche Brunhilde, la Valchiria che inonda
il pubblico con la sua grandezza.

Conosco troppo poco di Wagner ma, quel poco
è reso ancor più prezioso per mezzo di te, Daniela D’Arminio,
la cui Arte è espressa al pubblico attraverso il tuo fuoco
sacro, che convince e affascina come il colore rosso carminio.

A proposito di Wagner e della sua “Valchiria”,
al termine dell’opera, Wotan – moralmente fioco –
addormenta dolcemente la figlia prediletta, la SUA Valchiria,
e circonda la roccia dell’elemento sacro, il fuoco.

La Tetralogia, quando finisce,
vede Brunhilde che, sul suo fido cavallo Grane,
nella pira innalzata per Sigfrido, finisce
la sua vita lanciandosi nelle fiamme.

E’ una pagina musicale stupenda
che nessuno, tranne Wagner, poteva scrivere.
Così, si chiude “Il Crepuscolo degli Dei”, opera bella e tremenda,
in cui Sigfrido e la SUA donna cessano di vivere,

rimanendo uniti per sempre, a differenza
degli altri, compreso Hagen, l’uccisore.
La Tetralogia: opere “a puntate” che, con deferenza,
tu, Daniela, sai interpretare con grande amore.

Laura Rocatello 

AUGURI! AUGURI! AUGURI!

  • Dicembre 20, 2018 at 11:23 am

TANTI! TANTISSIMI AUGURI!

Risultati immagini per AUGURI DI BUON NATALE

“UNA SERATA DA SCOPRIRE”: Concerto del 15 settembre 2018

  • Novembre 4, 2018 at 12:49 am

E’ con grande soddisfazione che, prima di parlare di questo bellissimo Concerto Lirico, anticipo che DANIELA DEL MONACO, reduce da vari successi, è stata gratificata dal folto pubblico che si è alzato in piedi e che l’ha applaudita moltissimo con esclamazioni tipo “BRAVA!” (specialmente, ne “La Gioconda”).

Lo stesso CLAUDIO DEL MONACO (secondo figlio di MARIO DEL MONACO), marito e insegnante di Daniela, mi trasmette tutto l’entusiasmo per il felicissimo esito, aggiungendo che la moglie ha cantato in modo veramente sublime: “Non l’avevo mai sentita cantare così”.

Inoltre, questa signora in abito lungo e pettinata con la treccia, trasmette il suo aspetto semplice e fine: sembra una Madonna del 1600 catapultata nel futuro.
Una Madonna che sfodera una voce potente e un timbro bellissimo.

Il Comune di Villorba doveva essere rappresentato dal Vice Sindaco che, non potendo essere presente, si scusa e, ancora una volta, tale Comune esterna l’essere fiero di Daniela e Claudio Del Monaco: credo sia mio dovere ricordare che, un cittadino illustre di Villorba-Lancenigo, era proprio il grande tenore MARIO DEL MONACO.

Il Concerto “UNA SERATA DA SCOPRIRE” viene tenuto a Santa Lucia di Piave, presso il PALACASTANET sito in Piazza Unità d’Italia.

Gli Artisti partecipanti sono:

– DANIELA DEL MONACO (soprano) canta arie da “Il Paese del sorriso” di Franz Lehár, “La Gioconda” di Ponchielli, “Tosca” di Puccini, “La Valchiria” di Wagner, “Sansone e Dalila” di Saint-Saens.

Con “S’apre per te il mio cor” (ossia, la “Scena della seduzione”) da “Sansone e Dalila” di Saint-Saëns, la Signora Del Monaco seduce letteralmente il pubblico.

Apprezzatissima anche la sua Sieglinde (La Valchiria): senza dubbio, il non sempre conosciuto e amato Wagner, cantato in lingua tedesca, attira notevolmente l’attenzione e si nota la differenza con le opere italiane come, ad esempio, “Tosca”.
Entusiasmo e applausi prolungati.

MY WAY, la canzone-grande successo di Franck Sinatra, viene apprezzata in modo particolare e, nei commenti seguiti, viene “giudicata” come musica che desta molto effetto, in quanto interpretata dalla voce lirica di Daniela Del Monaco.
Da notare che il pubblico presente è percorso dalla grande voglia di ascoltare i “BIS”.

– ANTONIO BISCOSI (tenore): “La Fanciulla del West” (“Ch’ella mi creda”) e “Tosca” (“E lucevan le stelle”) di Puccini, “Andrea Chénier” (Improvviso: “Un dì, all’azzurro spazio”) di Giordano, “Core ’ngrato” di Riccardo Cordiferro-Salvatore Cardillo, “Musica proibita” di Gastaldon.
Un buon tenore che viene applaudito con entusiasmo.

– MICHELE BOLLA (Maestro al Pianoforte): accompagna  mirabilmente i cantanti ed esegue Chopin che, secondo me, “Convince con una tecnica da manuale ed una interpretazione raffinata di colori ricchi e molto caldi”.

– CLAUDIA CIULLO (Maestra all’Arpa): sempre, secondo il mio giudizio, “Questa bravissima artista mostra abilità, ottima tecnica ed un bella linea musicale non sempre facile in musica contemporanea”.

Il Concerto termina con “O sole mio” che, a seguito del duetto Daniela Del Monaco-Antonio Biscosi, origina un applauso della durata di ben SEI MINUTI, mentre il pubblico preme per ascoltare ancora dei “BIS”.

Da citare che il Sindaco di Santa Lucia di Piave si è congratulato con gli artisti, definendoli straordinari, evidenziando che il programma è piuttosto difficile, oltre ad essere svolto in quattro lingue.
A termine concerto,  gli artisti vengono raggiunti sul palco dal Sindaco di Santa Lucia di Piave che si complimenta moltissimo con loro per la bravura dimostrata, esternando alla Signora Del Monaco: < Dove ha trovato una voce così bella e potente? >.
A questo punto, lo stesso Sindaco annuncia entusiasticamente che, il prossimo anno, si terrà un altro concerto importante.

Alla fine, il pubblico si accorge che “trattiene troppo a lungo” la Signora Del Monaco che, poveretta, si sta  quasi perdendo il ricco rinfresco preparato dal Comune . . .

Davvero, UNA SERATA DA SCOPRIRE!

Laura Rocatello

CONCERTO DI FERRAGOSTO 2018

  • Novembre 2, 2018 at 12:21 am

15 agosto 2018 – ore 12,45: in diretta R.A.I., INIZIA il CONCERTO DI FERRAGOSTO “MONVISO UNESCO” tenuto a PIAN MUNé DI PAESANA (Cuneo)

Per il terzo anno, conduce FRANCESCO MARINO

ORCHESTRA SINFONICA “B. BRUNI” DELLA CITTA’ DI CUNEO diretta dal Maestro ANDREA ODDONE

I brani musicali sinfonici:

– MARCIA DELL’O.N.U. di ROBERT STOLZ (è stata scelta come SIGLA in riferimento all’importante riconoscimento UNESCO del SITO DEL MONVISO).

– GIOACCHINO ROSSINI: LA GAZZA LADRA, sinfonia  OMAGGIO a ROSSINI per i 150 anni dalla sua morte.

– PIOTR ILIJCH TCIAIKOVSKIJ: CAPRICCIO ITALIANO. – Dieci melodie e danze popolari napoletane sono alla base di questa composizione.

– PIOTR ILIJCH TCIAIKOVSKIJ: MARCIA SLAVA, op. 31 (tratta il clima eroico e il folclore serbo).

– LEONARD BERNSTEIN: WEST SI DE STORY CROCE ROSSA ITALIANA – Selezione di temi e di travolgenti danze.

Per l’ASSISTENZA, si è sotto la Direzione Operativa della CROCE ROSSA ITALIANA.

E’ ospite il Presidente della Regione Piemonte, SERGIO CHIAMPARINO, che – come possiamo notare – è emozionato ricordando GIANFRANCO BIANCO, colui che HA FATTO MOLTO PER QUESTI CONCERTI e ne HA CONDOTTI PARECCHI.

Lauretta

ADDIO, MONTSERRAT CABALLE’

  • Ottobre 6, 2018 at 4:16 pm
Questa mattina, se ne è andata una grande icona della Grande Musica: il soprano spagnolo MONTSERRAT CABALLE’.GRAZIE, MONTSERRAT, PER CIO’ CHE CI HAI DATO.

Concerto ” UNA SERATA DA SCOPRIRE” –> 15 settembre 2018

  • Settembre 12, 2018 at 8:27 pm

PORTO ALL’ATTENZIONE DI TUTTE LE MIE AMICIZIE che, sabato 15 settembre 2018 (ore 20,30), a Santa Maria di Piave (TV), al “PALACASTANET” (Piazza Unità d’Italia – Zona Stadio), verrà tenuto il Concerto ” UNA SERATA DA SCOPRIRE”.

Gli Artisti: DANIELA DEL MONACO (soprano), FRANCO BERTUOL (tenore), MICHELE BOLLA (Maestro al pianoforte) e CLAUDIA CIULLO (all’arpa).

IN BOCCA AL LUPO!

GENOVA: 14 agosto 2018

  • Agosto 14, 2018 at 8:51 pm

NON SI AUTORIZZANO CONDIVISIONI
________________________________

GENOVA: Giuseppe Verdi amava moltissimo questa città, la sua Lanterna e il suo mare.

HO PIANTO PERCHE’, OGGI, GENOVA E’ IN LUTTO.

Verdi ha composto l’opera “SIMON BOCCANEGRA”, la cui azione si svolge proprio a Genova.

GENOVA: SIAMO TUTTI CON TE!

Lauretta/Arridateci Piero Angela

.

Lascio la romanza “COME IN QUEST’ORA BRUNA” cantata dal soprano KATIA RICCIARELLI:

https://youtu.be/76AA4txp2Gk

LE MIE MONTAGNE, LA MIA VALLE – MY MOUNTAINS, MY VALLEY

  • Luglio 14, 2018 at 3:51 pm

LE MIE MONTAGNE, LA MIA VALLE

Le mie montagne sono in Sila e sono bellissime.
Sono brulle o verdissime

con foreste tagliate da stradine
e, qua e là, vediamo case  e chiesine.

Le mie montagne hanno l’aria pulita e l’acqua pura:
tutti si sono assicurati una buona cura.

Con la pioggia o con la neve, il cielo è  ammaliante:
uno spettacolo da dipingere, affascinante.

Col sereno, sulla valle, l’alba è delicata,
il giorno è illuminato dalla luce dorata.

Il tramonto è romantico
sul paesello antico.

La sera, cielo e valle sono punteggiati da luci e stelle:
emozioni forti e belle.

Queste sono le mie montagne,
la mia valle e le sue campagne.

Laura

MY MOUNTAINS, MY VALLEY

My mountains are in Sila and they are beautiful.
They are barren or very green

with forests cut by narrow streets
and here and there, we see houses and little churches.

My mountains have clean air and pure water:
all have ensured good care.

In the rain or in the snow, the sky is bewitching:
a show to paint, fascinating.

With the serene, on the valley, the dawn is delicate,
the day is illuminated by golden light.

The sunset is romantic
on the ancient village.

In the evening, the sky and the valley are dotted with lights and stars:
strong and beautiful emotions.

These are my mountains,
my valley and its countryside.

Laura

VECCHIAIA –> OLD AGE

  • Giugno 28, 2018 at 9:29 am


VECCHIAIA

Molti anni sono passati
dalla gioventù
allegra e speranzosa.

Oggi, i soldi sono calati.
La pensione non basta più.
Ormai, tutto è poca cosa.

La salute è incerta,
sebbene sembri abbastanza buona.
Tutto sembra insicuro.

La sera, si sta in poltrona, sotto la coperta,
specialmente se tuona.
Dà il senso del calduccio sicuro.   

L’anziano ostenta una certa sicurezza,
ma pensa alla morte con frequenza.
La sua preoccupazione è “Sempre, prevedere il futuro” .

Un ricovero nella Casa di Riposo con certezza,
Lì, c’è sempre, la sua presenza . . .
Poi, arriva la Signora Morte: “il sicuro”.

Laura

—————————————————

OLD AGE

Many years have passed
from youth
cheerful and hopeful.

Today, the money has fallen.
Retirement is no longer enough.
By now, everything is nothing.

Health is uncertain,
although you look pretty good.
Everything seems insecure.

In the evening, you are in an armchair, under the blanket,
especially if it thunders.
It gives the sense of safe warmth.

The old man shows a certain security,
but think of death frequently.
His concern is “Always, foresee the future”.

A shelter in the Retirement Home with certainty,
There, there is always, his presence. . .
Then, Mrs. Death arrives: “the safe”.

Laura


MEFISTOFELE di ARRIGO BOITO

  • Giugno 26, 2018 at 5:48 pm

Ecco l’opera completa che ho visto la mattina del 24 giugno 2018, trasmessa da RAI5: MEFISTOFELE di Boito.

Dal Teatro “COMUNALE” di Firenze, Direzione Bruno Bartoletti – con Daniela Dessì, Alberto Cupido e il fantastico SAMUEL RAMEY.


https://youtu.be/1aybMp3ATk4